06222018Headline:

D.M. 19 gennaio 2015 – Modalità di versamento dell’accisa sull’energia elettrica fornita o consumata nella regione Siciliana tramite modello F24, “sezione accise”.

Roma, 24 marzo 2015

Si rende noto che sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 – Serie Generale – del 06/02/2015 è stato pubblicato il Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze indicato in oggetto.
L’articolo 36 dello Statuto della Regione Siciliana, legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 2, dispone che “Al fabbisogno finanziario della Regione si provvede con i redditi patrimoniali della Regione e a mezzo di tributi, deliberati dalla medesima”; al comma 2 precisa poi che “ Sono però riservate allo Stato le imposte di produzione e le entrate dei tabacchi e del lotto”
Il decreto del Presidente della Repubblica 26 luglio 1965, n. 1074, e successive modificazioni ed integrazioni, recante le norme di attuazione dello Statuto della Regione Siciliana in materia finanziaria alle tabelle A), B) e C) individua le entrate riservate allo Stato; tra queste non risulta compresa l’allora imposta sul consumo sull’energia elettrica , ora accisa, che pertanto è di spettanza della Regione in parola.
Orbene, come è noto, allo stato attuale, i soggetti obbligati al versamento dell’accisa sull’energia elettrica, di cui all’art. 53 del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, effettuano il pagamento di quanto dovuto direttamente alla Regione medesima su conti correnti postali intestati ai singoli uffici di cassa provinciale.
In considerazione della necessità di razionalizzare le modalità dei versamenti dell’accisa sull’energia elettrica al fine di semplificare gli adempimenti dei contribuenti che operano nel territorio della Sicilia, il comma 1 del decreto in oggetto dispone che “Con decorrenza dal 1° giugno 2015 i soggetti di cui all’art. 53 del decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, effettuano il versamento dell’accisa sull’energia elettrica fornita o consumata nella regione Siciliana tramite modello F/24, sezione “accise”, indicando il codice tributo 2806, oppure i diversi codici tributo che saranno istituiti, secondo le istruzioni impartite dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli”
L’articolo 2, comma 3 dispone che “I rimborsi ai contribuenti saranno erogati dalla regione Siciliana, tramite l’Agenzia delle dogane e dei monopoli…….”

Per quanto sopra, a partire dal 1° giugno 2015 per i versamenti dell’accisa sull’energia elettrica concernente l’attività svolta nella regione Siciliana, i soggetti obbligati del settore dovranno:
• utilizzare il modello F/24, sezione “accise”, indicando il codice tributo 2806 e la provincia cui si riferisce il versamento;
• continuare a presentare le eventuali istanze di rimborso agli uffici delle dogane territorialmente competenti.