Piquadro a Brera, opera tra le opere

piquadro

Arte e moda, passato e futuro, tradizione e innovazione. Sono questi gli ingredienti che ieri, 12 gennaio, hanno insaporito l’evento per la presentazione del nuovo progetto firmato Piquadro: la collezione Opera disegnata dallo stilista emergente Giancarlo Petriglia, vincitore dell’edizione 2012 di Who is on next?.

Ad accogliere le sue colorate creazioni, le meravigliose e suggestive sale del palazzo seicentesco che ospita l’Accademia delle Belle Arti di Brera, location non scelta certo a caso. «Con il fascino della sua architettura, l’emozione della sua storia, la meraviglia dei suoi tesori che vi sono custoditi, l’Accademia di Brera racconta al mondo le origini del gusto italiano per il bello» ha affermato Giancarlo Petriglia, Direttore Creativo di Piquadro Opera.

E a suggellare questo incontro tra passato e futuro, arte e moda hanno fatto capolino tra opere di ieri, pezzi unici di oggi i cui abbinamenti materici, cromatici e i loro dettagli funzionali hanno dato nuova vita ai valori e al DNA tech-design di Piquadro, celebre brand italiano di accessori per il lavoro e il tempo libero. «Con Opera, Piquadro prosegue nella sua strategia di innovazione creativa che pone per la prima volta i contenuti moda sullo stesso piano di quelli tecnici e funzionali» ha fatto sapere Marco Palmieri, Presidente e AD di Piquadro. «Giancarlo Petriglia è un creativo di grande talento con una profonda esperienza nell’accessorio e un grande amore per il Made in Italy. Siamo certi che sarà in grado di emozionarci con accessori sorprendenti dal punto di vista del design e della perfomance» ha continuato.

Insomma, un progetto, questo di Opera, che vuole farsi portavoce dei giovani talenti emergenti e amanti del Made in Italy. A tal proposito, Piquadro, insieme a Vogue Italia hanno deciso di continuare a puntare sui giovani donando all’Accademia tre borse di studio per finanziare l’intero corso di studi di artisti talentuosi.

Laura Scafati



Lascia un Commento